I partner di ricerca dello Sportello Matematico

Una rete di centri di ricerca italiani di eccellenza con comprovate esperienze di successo nella Matematica Industriale

Per ricevere informazioni sulle modalità di adesione dei Partner di Ricerca contattare il progetto Sportello Matematico al numero 06 49937359/69 oppure all’indirizzo sportello@sportellomatematico.it.

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) è Ente pubblico nazionale di ricerca con competenza scientifica generale, vigilato dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). È dotato di personalità giuridica di diritto pubblico e di autonomia scientifica, finanziaria, organizzativa, patrimoniale e contabile. Il CNR, in un quadro di cooperazione e integrazione europea, ha il compito di svolgere, promuovere, trasferire, valutare e valorizzare ricerche nei principali settori della conoscenza. E di applicarne i risultati per lo sviluppo scientifico, culturale, tecnologico, economico e sociale del Paese. La rete scientifica del CNR è composta da oltre 100 Istituti, articolati in 7 Dipartimenti, con circa 8.000 dipendenti. Le dimensioni, l’articolazione e la diffusione su tutto il territorio nazionale fanno del CNR il più grande Ente di ricerca italiano, caratterizzato da un elevato grado di multidisciplinarietà che lo distingue da tutti gli altri Enti, e uno dei maggiori a livello internazionale.

La combinazione di conoscenze e di esperienze dei ricercatori dell’IAC, permette di usare alcune tecniche in campi apparentemente molto distanti tra loro, come la finanza e la biologia, e infatti, la maggior parte dei ricercatori partecipa a piu’ di un progetto applicativo. Le competenze dell’istituto possono essere sintetizzate dalla seguente lista di parole chiave: modellistica matematica, equazioni differenziali parziali, teoria delle probabilità, statistica, ricerca operativa, problemi inversi, elaborazione di immagini e del segnale, fisica matematica, analisi numerica, algebra lineare numerica, meccanica dei fluidi, teoria cinetica, sistemi dinamici non lineari, sistemi complessi, teoria della relatività, bio-matematica, finanza matematica, analisi di dati, calcolo delle variazioni, ottimizzazione, teoria di controllo, informatica, computer graphics, visualizzazione scientifica, crittografia, teoria del calcolo, calcolo ad alte prestazioni e calcolo numerico, simbolico e statistico, traffico su reti, traffico stradale, algebra lineare computazionale.

CryptoLabTN è un giovane gruppo di ricerca dell’Università di Trento a stretto contatto con il settore privato, particolarmente con il mondo bancario e di Information Security. Le specialità del laboratorio sono crittografiacrittanalisi, e teoria dei codici per la correzione d’errori. Vengono periodicamente organizzati anche eventi e brevi corsi altamente specializzati nei suddetti campi e nelle loro applicazioni, ad esempio all’e-commerce, cloud computing, block e stream cipher.

In pochi anni il laboratorio ha realizzato prototipi software all’avanguardia in collaborazione diretta con l’industria in base alle proprie attività di ricerca nei settori di protezione della privacy di dati biometrici (firma), e protezione anti-frode on-banking. Un’altra specialità è l’offerta di valutazioni formali di sicurezza su soluzioni da porre in esame, ad esempio previo sviluppo o acquisizione, in base all’elevato grado di specializzazione del laboratorio ed alla metodologia qui sviluppata e maturata nel corso degli anni.

I2T3 Onlus, “Ente strumentale per il trasferimento tecnologico università-impresa dell’Università di Firenze” è un’associazione di ricerca senza fini di lucro riconosciuta dalla Regione Toscana, svolge attività di ricerca in diversi ambiti, che vanno dall’innovazione di prodotto alla modellistica matematica, necessaria a schematizzare e simulare i vari fenomeni che si incontrano in diverse applicazioni, nei processi naturali e industriali. I2T3 svolge pertanto un’azione di supporto alle imprese e gli enti pubblici e privati per tutto quello che concerne l’organizzazione di gruppi di ricerca e il coordinamento di progetti di ricerca applicata. Competenze principalimodellistica termofluidodinamica per applicazioni industriali, mezzi porosi, free boundary problems, ottimizzazione e ricerca operativa. Applicazioni e progetti: dinamica e statica di flusso di greggi cerosi, fluidodinamica multifase, geotermia e idrologia, filtrazione, plasma freddo, polimerizzazione e transizione di fase di fluidi complessi.

I Matematici del DSAMEQ svolgono attività di ricerca in numerosi ambiti della matematica e delle sue applicazioni, dall’ottimizzazione lineare, mista-intera, non lineare all’ottimizzazione stocastica, alla teoria dei giochi cooperativi.
Le applicazioni riguardano i settori della finanza (valutazione di strumenti finanziari; gestione di portafoglio e di attività e passività in ambito finanziario e assicurativo), dell’energia (gestione operativa e valutazione economica di impianti di trigenerazione; gestione di reti di distribuzione elettrica in presenza di generazione da fonti rinnovabili e di dispositivi di accumulo; risparmio energetico negli edifici; coordinamento eolico-idroelettrico; investimenti in generazione elettrica; modelli di equilibrio nel mercato elettrico), dei trasporti (problemi di rifornimento, di localizzazione, del commesso viaggiatore e di procurement in condizione di incertezza) e della biologia (superavvolgimento di filamenti per il DNA).

I progetti in corso al Dipartimento di Matematica e Informatica “Ulisse Dini”-DIMAI riguardano: la modellazione matematica in problemi di natura ambientale, industriale e bio-chimica; aspetti geometrici delle teorie di campo relativistiche e quantistiche; problemi di propagazione e trasporto classici, quantistici e stocastici; metodi numerici, modelli e software matematici per problemi di evoluzione; calcolo delle variazioni ed equazioni alle derivate parziali; analisi qualitativa e quantitativa di soluzioni di equazioni alle derivate parziali; architetture e tecniche per sistemi resilienti e infrastrutture; affidabilità quantitativa e valutazione QoS.
I temi di carattere applicativo trattati dai ricercatori del DIMAI sono i seguenti: modellistica matematica nell’ambito di trasporto e diffusione, filtrazione di fluidi complessi in mezzi porosi, fluidi non-newtoniani, analisi numerica, codici di simulazione, sistemi hamiltoniani, trasporto quantistico, problemi multiscala, metodi perturbativi, problemi di biomatematica, modelli matematici per i semiconduttori e sistemi architecture-dependent.

Il CRS4 è un centro di ricerca multidisciplinare localizzato a Pula, presso il Parco scientifico e tecnologico della Sardegna. L’obiettivo del Centro è studiare, sviluppare e applicare soluzioni innovative, mediante un approccio multidisciplinare che integra modellazione matematica, simulazione, calcolo ad alte prestazioni e ICT. Lo sviluppo tecnologico e la ricerca scientifica del CRS4 si focalizzano sulle tecnologie computazionali abilitanti e sulla loro applicazione ai settori della biomedicina, della biotecnologia, della società dell’informazione, dell’energia e dell’ambiente. Il CRS4 gestisce inoltre piattaforme tecnologiche allo stato dell’arte (centro di calcolo ad alte prestazioni, laboratorio di sequenziamento massivo del DNA e sistemi hw/sw per l’esplorazione immersiva interattiva di dati visuali). Il CRS4 stipula accordi con il mondo accademico, imprenditoriale e scientifico, partecipando anche a rilevanti progetti nazionali e internazionali. Si rimanda al sito istituzionale www.crs4.it per ulteriori informazioni.

La Strecof Dynamics è composta da ricercatori specializzati nelle scienze matematiche, informatiche, economiche e fisiche ed offre servizi di consulenza e sviluppo software nei settori del Business e delle Scienze Applicate.
Nell’ambito della sua attività la Strecof ha realizzato i seguenti prodotti: per The Innovation Group (TIG), ICT Market Forecast, software di analisi strategica del mercato IT che affianca i decision makers, si avvale di tecniche di analisi micro e macro economiche, di processi stocastici e di simulazione. Per THINK!, Cloud Efficient Indicator (CEI), tool software di analisi microeconomica per le introduzioni di servizi cloud nelle aziende. Per un trader privato, Software Exchange Rate, algoritmi di analisi del mercato dei tassi di cambio, utilizzando processi semi-Markov. Per SKYTECH, un software di puntamento radar che implementa il formalismo D-H nella determinazione del puntamento di antenne radar e reverse engineering di segnali trasponder (RevCRC), per la decodifica di algoritmi CRC.

EnginSoft è una società multinazionale di consulenza attiva nel campo della Simulation Based Engineering Science. Fondata nel 1984, attraverso competenze estese ed un personale altamente qualificato, fornisce un ampio ventaglio di servizi che spaziano dalla consulenza, efficace e di qualità, all’alta formazione, dall’affiancamento nello sviluppo di applicazioni ad hoc. alla ricerca. Openeering è una iniziativa di EnginSoft dedicata alle attività di consulenza e formazione nell’ambito della matematica applicata e industriale. Il software open source permette alle aziende di avvicinarsi al mondo del calcolo scientifico e della simulazione numerica. Anche le aziende che fino ad oggi hanno guardato con interesse al calcolo scientifico senza sfruttarne i benefici a causa dell’elevato livello di investimento richiesto, potranno beneficiare degli enormi vantaggi per lo sviluppo e l’industrializzazione di nuovi prodotti.

Geomatics Research & Development S.r.l. è una PMI Spin Off del Politecnico di Milano che studia, progetta e realizza soluzioni innovative, allo stato dell’arte e altamente personalizzate, abilitate dalle tecnologie geomatiche, a beneficio dei propri clienti.
GReD si caratterizza quale realtà di eccellenza focalizzata sulla Ricerca e Sviluppo, consulenza ed algoritmica per la realizzazione di soluzioni allo stato dell’arte ed innovative abilitate dalle tecnologie geomatiche nei seguenti ambiti applicativi: applicazioni topografiche e cartografiche avanzate, applicazioni GNSS a valore aggiunto, applicazioni gravimetriche di precisione ad alta risoluzione, applicazioni spaziali. Le attività di R&D, oltre che al mantenimento dello stato dell’arte nelle competenze interne, sono orientate alla definizione ed allo sviluppo di prodotti e servizi per: la navigazione ed il posizionamento di precisione mediante tecnologie GNSS, la determinazione di mappe gravimetriche di alta precisione e risoluzione spaziale.

Il Dipartimento di Matematica dell’Universita’ di Roma Tor Vergata ha al suo attivo numerosi progetti nazionali ed europei caratterizzati da una forte sinergia con il mondo industriale. Alcuni dei temi di carattere applicativo trattati dai ricercatori del Dipartimento di Matematica sono i seguenti: Analisi del traffico aereo, Analisi digitale di suoni ed immagini, Analisi numerica: dall’ottimizzazione ai metodi per CAGD (Computer Aided Geometric Design), Controllo ottimale e sue applicazioni, Crittografia: algoritmi basati su curve ellittiche, Finanza matematica: metodi e modelli numerici, Meccanica Celeste e Astrodinamica: traiettorie di satelliti artificiali e detriti spaziali, Statistica matematica: dalle applicazioni astronomiche alla biomatematica.
I membri del dipartimento di matematica possono fornire la propria esperienza per proporre soluzioni a problemi industriali, chiarire la formulazione dei problemi, definire lo stato dell’arte e prospettare idee innovative.

ACTOR SRL è uno spin-off accademico, partecipato da Sapienza Università di Roma, da docenti del Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale (DIAG) della Sapienza e dall’azienda ACT-Solutions SRL. L’acronimo ACTOR sta per Analytics, Control Technologies and Operations Research.
ACTOR nasce come unione di due team, quello dei docenti del DIAG che dotano lo spin-off di potenzialità di ricerca e formazione e quello di ACT-Solutions che fornisce una interfaccia verso il mondo aziendale e professionale. La sinergia tra componente accademica e componente aziendale consente lo sviluppo di soluzioni innovative e il loro trasferimento sul piano applicativo.
Come è evidente dall’acronimo, i settori di intervento di ACTOR riguardano i modelli, metodi e algoritmi di ottimizzazione; i metodi e le tecnologie per l’identificazione e il controllo di sistemi dinamici; i metodi di previsione, anche basati sull’utilizzo di machine learning; la simulazione; e più in generale tutti i settori di competenza dell’Automatica e della Ricerca Operativa.

Optit è uno spin-off accademico dell’Università di Bologna, con sede operativa a Cesena, che sviluppa servizi e soluzioni di forecasting e ottimizzazione basati sullo stato dell’arte della Ricerca Operativa.
L’azienda riunisce modellisti di provenienza accademica, un team di professionisti informatici (tra l’altro l’azienda è Business Partner IBM) e figure consulenziali provenienti dal management consulting.
Optit opera stabilmente con alcune delle principali Utilities Italiane, a supporto della pianificazione dei servizi ambientali, dello sviluppo di reti di teleriscaldamento, della produzione dell’energia, etc… così come per società industriali e nei servizi dove ha sviluppato soluzioni avanzate nel campo degli Strumenti a Supporto delle Decisioni (DSS), soprattutto in ambito logistico.
La soluzione per la pianificazione ottimizzata delle risorse di sportello sviluppata per Heracomm è stata finalista del premio EURO Excellence in Practice Award 2012.

IROI opera nel campo dell’ottimizzazione, sviluppando soluzioni basate su metodi di ottimizzazione combinatoria, come meta-euristiche (ad esempio, Ant Colony Optimization, Particle Swarm Optimization, Genetic Algorithm, Large Neighborhood Search) e math-euristiche (metodi meta-euristici applicati a modelli di programmazione matematica), e su simulazione ad agenti. In ambito informatico sviluppa applicazioni desktop e web basate su tecnologie Microsoft, architetture ad agenti e service based (SOA).
Ha sviluppato: VisualGantt, uno scheduler dotato di una interfaccia grafica interattiva capace di gestire i più importanti aspetti di una produzione manifatturiera discreta; Gantt4Excel, la versione light dell’interfaccia di VisualGantt sviluppata come add-in di Excel.
Ha partecipato a progetti nell’ambito della pianificazione e scheduling della produzione manifatturiera, business intelligence, simulazione.
Partecipa a progetti di ricerca applicata in ambito nazionale ed internazionale.

Lo IASI è stato fondato nel 1980 da Antonio Ruberti con lo scopo di integrare competenze di ricerca in Informatica, Analisi dei Sistemi e Ricerca Operativa. Le competenze dell’istituto sono finalizzate alla progettazione di modelli formali per la comprensione, il controllo e l’ottimizzazione di sistemi complessi, tramite l’impiego di diverse discipline quantitative tra cui la Matematica Discreta, l’Ottimizzazione Matematica, la Statistica, L’informatica e la Teoria del Controllo, nelle quali lo IASI sviluppa sia approcci metodologici e teorici, sia applicazioni per la risoluzione di problemi provenienti dal mondo delle imprese e della pubblica amministrazione. Tra i principali settori di applicazione delle metodologie impiegate vi sono i Trasporti e la Logistica, i Sistemi i di Produzione, la Biomedicina e la Bioinformatica.

Alcuni docenti di area umanistico-informatica e del Dip.to Ambiente-Salute-Sicurezza di Varese sono confluiti nel Dip.to di Scienza e Alta Tecnologia (SAT, direttore Prof. Stefano Serra Capizzano), una vera e propria sfida che ha raccolto in un’unica struttura di coordinamento le scienze dure con un occhio di riguardo al versante applicativo grazie alle Scienze Ambientali e all’Ingegneria (Salute, Lavoro, Ambiente). Il SAT è diventato la casa comune in cui collaborare e creare sinergie, in cui la ricerca di base nelle diverse discipline diventa il trampolino di lancio per studiare e migliorare il territorio (si veda ad esempio il Centro di Scienze e Simbolica per i Beni Culturali dove gli umanisti caratterizzano l’opera d’arte, i matematici si occupano di modelli di degrado monumentale e di sw numerico per le simulazioni, i fisici di relazioni tra la luce e l’arte, i microbiologi ed i chimici di tecniche per la cura dei monumenti malati e per le relazioni con lo studio dell’ambiente), per occuparsi di energia, per dare spunti di innovazione tecnologica, per la creazione di impresa ad alto valore aggiunto (si veda ad esempio la Light in Light srl per l’illuminotecnica e la Melete srl per l’analisi del rischio chimico). Al Dipartimento afferiscono gruppi di ricerca di fama internazionale, inseriti in network capaci di attrarre fondi nazionali (PRIN e FIRB) e internazionali. Esempi trainanti sono i progetti europei del programma quadro FP7 e i progetti finanziati dalla Fondazione Cariplo.

MOXOFF offre soluzioni di ingegneria matematica e analisi statistica per problemi complessi e multifisica. E’ lo spin-off del laboratorio Mox del Politecnico di Milano. La sua caratteristica principale è la trasversalità: fa ricerca applicata e sviluppa risposte matematiche innovative nel campo dell’ingegneria, delle scienze della vita e delle scienze sociali. I settori ai quali può offrire qualificata competenza sono diversi: dalla nautica al tessile, alle biotecnologie, dall’aerospaziale agli elettrodomestici, dalla produzione di energia tradizionale o rinnovabile all’analisi di strumenti finanziari, dall’analisi di processi geologici all’ottimizzazione di dispositivi biomedicali.
Accanto alle competenze di modellazione (multiscala, 0D, 1D, 2D e 3D; fluidodinamica, fluido-struttura, termofluidodinamica, strutturale, acustica, etc…), numerica (volumi finiti, elementi spettrali, tecniche adattive e per la misura di incertezza, algoritmi stocastici e per le analisi di scenario, algoritmi di ottimizzazione, etc…) e statistica (pattern recognition, data mining, algoritmi per esplorazione di forme, immagini, funzioni, biostatistica, metodi bayesiani e data assimilation, etc…), derivanti dalla sua collaborazione col Laboratorio Mox del Politecnico di Milano, MOXOFF pone un forte accento sulla sua competenza nell’ingegneria del software e quindi sulla sua capacità di realizzare codici di calcolo ed ambienti di simulazione robusti, affidabili, performanti ed ottimizzati in base alle specifiche risorse del cliente, user friendly, in grado di interfacciarsi con altri codici commerciali o open source. MOXOFF inoltre garantisce la manutenzione correttiva ed evolutiva dei suoi stessi codici.

ICOOR è un consorzio inter universitario che comprende gli atenei di Bologna, Modena e Reggio Emilia, Padova, Trieste, e i Politecnici di Bari, Milano e Torino. ICOOR ha l’obiettivo di promuovere e coordinare la ricerca nel settore della Ricerca Operativa ed incentivare la collaborazione tra università associate, entri di ricerca e aziende nazionali e internazionali.
ICOOR partecipa a progetti di ricerca finanziati dalla comunità europea in qualità di centro di ricerca. Tra i progetti recenti: DESERVE (DEvelopment platform for Safe and Efficient dRiVE), smartCEM (Smart Connected Electro Mobility), ID4EV (Intelligent Dynamics for Fully Electric Vehicles), CITYLOG : (Sustainability and efficiency of city logistics).
ICOOR è partner di numerose aziende per lo studio e l’implementazione di progetti di ottimizzazione. Tra i principali clienti: CGS, Dallara Automotive, Fiamm, Furla, Moncler, Snaidero, Strabag, Value Team.
ICOOR, tramite le sue sedi distribuite lungo tutto il territorio italiano, e grazie alle competenze scientifiche di eccellenza del suo personale, è in grado di offrire agli enti e alle aziende un’assistenza completa per la realizzazione sia di studi di fattibilità, che di progetti esecutivi per l’ottimizzazione di prodotto, di processo e di sistema.

Lo spettro di competenze del Dipartimento di Matematica G.Castelnuovo, Sapienza, copre molti degli aspetti della Matematica grazie ad un ampio numero di ricercatori di ambiti diversi tra loro. Nella direzione delle applicazioni, il Dipartimento, oltre a curare da sempre un percorso formativo indirizzato verso questa specifica direzione, conta al proprio interno persone con esperienza di ricerca in vari settori della modellistica matematica: fluidodinamica, scienza dei materiali, matematica finanziaria, progettazione di reti, analisi di sequenze dati, biomatematica, geofisica… Anche se la propria specificità originale resta quella di una struttura di ricerca e didattica, il Dipartimento è desideroso di mettere a servizio del mondo industriale e dell’impresa in genere la propria esperienza nella gestione del linguaggio matematico e delle sue potenzialità nella convinzione che l’interazione tra speculazione ed applicazione sia di beneficio per l’una e per l’altra.

I ricercatori di Fisica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma (Gemelli) hanno approfondito conoscenze, tecniche innovative e ideato nuove strategie per l’ottimizzazione del trasporto ed il rilascio di farmaci e cosmetici.
I principali studi sono stati finalizzati all’ottimizzare del trasporto di antibatterici e antibiotici attraverso biofilms fungini e batterici. Inoltre sono stati migliorati e potenziati nuovi materiali per minimizzare l’adesione batterica e fungina su superfici di interesse sanitario (i.e. cateteri, valvole, tavoli sterili).
Sono stati sviluppati ed ottimizzati trasportatori di farmaci (i.e. particelle virus-like, proteiche, polimeriche e lipidiche) combinati con specifiche molecole per ottenere un’alta affinità a dei recettori prestabiliti.
Infine sono state sviluppate tecniche biomeccaniche per determinare l’elasticità, la viscosità, l’adesione e la permeabilità di materiali biologici (muchi, gel, tessuti, strutture polimeriche) e tecniche ottiche per determinarne il potenziale ossido-riduttivo in cellule e tessuti. L’insieme di queste analisi permette di valutare quantitativamente l’effetto di nano-particelle, farmaci e cosmetici su strutture fisiologiche (nano-tossicità).

L’IMATI, Istituto di Matematica Applicata e Tecnologie Informatiche “Enrico Magenes” svolge attività di ricerca in numerosi settori della matematica, dell’informatica e delle loro applicazioni, dalla statistica matematica e probabilità, alla modellazione geometrica e grafica computazionale, alla modellistica differenziale fino allo studio di architetture di elaborazione e calcolo ad alte prestazioni. Raccogliendo le competenze, tra loro complementari presenti nelle tre sedi di Pavia, Milano e Genova, l’IMATI costituisce una realtà all’avanguardia in molti campi della matematica applicata. L’aggregazione sinergica di tutte le sue competenze rende l’Istituto capace di soddisfare al meglio le esigenze, in costante evoluzione, della ricerca applicata e, contemporaneamente, di accrescere il contributo dato alla ricerca metodologica di base.

Pangea Formazione è un’azienda specializzata nel “decision making” e più precisamente nell’applicazione della scienza del comportamento razionale alle decisioni strategiche, in ambito aziendale ed industriale.
In questo contesto, Pangea Formazione promuove l’uso dell’approccio probabilistico bayesiano come metodo per la trattazione dell’incertezza in tutte le forme, progettando algoritmi e modelli probabilistici a supporto del processo decisionale.
La caratteristica che più ci contraddistingue è la capacità di applicare le più avanzate metodologie della ricerca scientifica alla risoluzione di problematiche aziendali.
Pangea Formazione non si sostituisce ai manager delle aziende, ma offre il supporto dell’approccio probabilistico alla scelta strategica, fornendo al cliente le metodologie di analisi probabilistica necessarie.

DIMA è l’unico dipartimento di matematica dell’Università di Genova ed è al momento costituito da 48 tra ricercatori, professori associati e professori ordinari, attivi in numerose aree della matematica pura e applicata. Il DIMA è anche la sede amministrativa e scientifica del Corso di Dottorato in Matematica e Applicazioni dell’Università di Genova. Presso il Dipartimento sono al momento attivi numerosi progetti di ricerca in matematica applicata (tra cui uno in ambito FP7, uno in ambito Horizon 2020, due in ambito FSE) e alcuni contratti di matematica industriale con aziende del territorio o nazionali e che coinvolgono argomenti di imaging medico, space data, matematica finanziaria, neurofisiologia.

Il Gruppo di Ricerca ORO (Ottimizzazione e Ricerca Operativa) opera all’interno del Dipartimento di Automatica e Informatica (DAUIN) del Politecnico di Torino.
La missione del Gruppo di Ricerca ORO è di aiutare i decisori nella risoluzione di problemi di ottimizzazione complessi, attraverso modelli, tecniche, software e servizi.
La ricerca condotta dal Gruppo ORO copre i seguenti ambiti:
– Logistica e Packing
– Trasporti
– Progettazione di reti.
Le attività del Gruppo ORO beneficiano di collaborazioni con docenti ed esperti del settore di tutto il mondo.

In questo dipartimento sono presenti competenze in svariati ambiti dell’informatica, matematica e fisica pienamente coerenti con le finalità dello Sportello Matematico,
con numerosi progetti di ricerca all’attivo, anche in collaborazione con laboratori ed aziende a livello nazionale ed internazionale.

Le competenze spaziano dalla crittografia alla modellazione, verifica e ottimizzazione di sistemi dinamici ciberfisici, sistemi informativi geografici e biomedici, apprendimento automatico e statistico, metodi variazionali, statistici, probabilistici e geometrici per l’elaborazione di segnali e immagini, visione computazionale e grafica al calcolatore, sistemi di classificazione multipla e clustering di dati, strumenti avanzati per l’analisi di dati nell’ambito dei beni culturali.

Vengono inoltre sviluppati algoritmi efficaci per la soluzione numerica di problemi matematici sia nel discreto che nel continuo con particolare enfasi sulla risoluzione numerica di equazioni alle derivate parziali, gli algoritmi di ottimizzazione, programmazione lineare e non lineare e ottimizzazione combinatoria, che traggono origine dalla modellizzazione deterministica e stocastica di fenomeni in biologia, fluidodinamica, economia e finanza.

ICAR ha come obiettivo primario quello di studiare e progettare soluzioni innovative in termini di ricerca, trasferimento tecnologico ed alta formazione nell’area dei sistemi di elaborazione ad alte prestazioni e dei sistemi intelligenti e a funzionalità complessa. Le competenze dei ricercatori dell’ICAR si collocano nelle seguenti aree: Matematica Computazionale e Software Numerico per Calcolatori Paralleli, Data Mining, Machine Learning, Analisi di Immagini, Ottimizzazione Multiobiettivo, Crittografia, Tecnologie e Servizi per ambienti Cloud, Ingegneria della Sicurezza. 

A titolo esemplificativo si citano recenti progetti applicativi rivolti alla progettazione e allo sviluppo di metodologie e software per:
– Simulazione di fenomeni termofluidodinamici in motori diesel per l’analisi di emissioni inquinanti.
– Analisi automatica e classificazione di immagini di cellule staminali murine coltivate in vitro.
– Predizione del rischio di comportamenti fraudolenti, quali le frodi relative al credito IVA.
– Gestione ottimale di risorse di calcolo in ambienti cloud,  ovvero per il consolidamento dinamico delle applicazioni sul minor numero di server fisici.
– Logistica : controllo merci mediante video sorveglianza e riconoscimento automatico di targhe per sistema di controllo accessi basati su video.
– Realizzazione di sistemi hw/sw sicuri.
– Individuazione di mutazioni causative della distrofia muscolare in grandi coorti di pazienti.

Attivato nel novembre 2012, il Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica e gestionale (DIMEG), è un punto di riferimento strategico dell’Università della Calabria per le attività didattiche, di ricerca e di trasferimento tecnologico nel campo dell’Ingegneria industriale.

Di seguito alcuni dei progetti realizzati al dipartimento: Progetto Raccorsu “Razionalizzazione ed Ottimizzazione del Sistema di Raccolta di Rifiuti Solidi Urbani”,  Progetto Rischio Zero “RIorganizzazione della Supply CHain In ambitO della distribuZionE di pROdotti alimentari”, Progetto Inloco “Innovazione Logistica Coordinata”, Distretto Tecnologico della Logistica e Trasformazione di Gioia Tauro.

Le competenze matematiche dei ricercatori del DIMEG riguardano:
– metodi, modelli e algoritmi per problemi di ottimizzazione su reti e per la logistica distributiva
– algoritmi innovativi e applicazioni per problemi di programmazione stocastica
– algoritmi e applicazioni per problemi di programmazione della produzione

Il Dipartimento di Scienze di Base e Applicate per l’Ingegneria (SBAI) svolge attività di ricerca principalmente su tematiche delle discipline chimiche, fisiche e matematiche che presentano un significativo risvolto applicativo mirando a costituire un ponte fra le scienze di base e lo sviluppo di nuove tecnologie.
Le principali competenze matematiche riguardano la modellistica differenziale, la simulazione numerica, la soluzione di problemi inversi, l’elaborazione numerica di segnali e immagini, la teoria delle decisioni, i modelli grafici.

Il Dipartimento di Matematica e Fisica di Roma Tre, fondato nel gennaio 2013, comprende oltre 70 docenti tra ricercatori e professori, circa 70 studenti di dottorato, 15 postdoc, e uno staff tecnico-amministrativo di oltre 20 persone. Il dipartimento è sede di importanti attività di ricerca di riconosciuto livello internazionale in molti campi della Matematica, Fisica, Logica e Informatica. Presso il dipartimento sono attivi i corsi di laurea triennale e magistrale in Matematica, i corsi di laurea triennale e magistrale in Fisica, il dottorato di ricerca in Matematica e il dottorato di ricerca in Fisica.

DianaX Study Group è un gruppo di ricerca aperto, attivo nei campi dei lab-on-chip per la medicina e delle applicazioni industriali e per l’ambiente. La mission del gruppo è di promuovere l’applicazione delle tecnologie di microfabbricazione nella biochimica. L’obiettivo è che la prevenzione delle malattie, la sanità diffusa ed il controllo ambientale non siano più un privilegio di nazioni avanzate, ma che si possano diffondere ovunque grazie a tecnologie a basso costo.

Il DMI di Catania promuove e coordina attività di ricerca nel settore della Matematica e dell’Informatica.
I campi di ricerca sviluppati dagli afferenti al Dipartimento sono molteplici e molto variegati.

Qui di seguito alcuni esempi:
Modelli matematici retti da equazioni a derivare parziali, ed in particolare: modelli matematici descritti da equazioni di tipo ellittico e parabolico: analisi e tecniche numeriche, modelli matematici e metodi numerici per sistemi iperbolici di leggi di bilancio, problemi di fluidodinamica classica (equazioni di Eulero e Navier-Stokes per fluidi comprimibili ed incomprimibili, problemi di stabilità, metodi numerici avanzati per la fluidodinamica).
Tecniche di ottimizzazione: formulazione matematica, analisi delle proprietà teoriche e sviluppo di metodi numerici per problemi di ottimizzazione lineare e non lineare, gestione di network, problemi di equilibrio, reti multilivello, reti a ciclo chiuso, metodi deterministici e stocastici per ottimizzazione globale, ottimizzazione multi-obiettivo.
Modellistica matematica per dispositivi a semiconduttore: modelli cinetici per il trasporto di cariche in semiconduttori, modelli drift-diffusion, energy transport e idrodinamici, modelli quantistici, metodologie numeriche per la simulazione di dispositivi, simulazione diretta Monte Carlo.
Biomatematica: modelli matematici e computazionali per il sistema immunitario e relative patologie a livello cellulare, modelli di vaccini ed immunoterapie, simulazioni numeriche di esperimenti preclinici.
Matematica finanziaria: analisi multi-criteriale delle decisioni, calcolo finanziario, analisi degli investimenti, selezione del portafoglio, ottimizzazione multiobiettivo evolutiva.

ADAMSS promuove l’uso di modelli matematici e del calcolo scientifico per l’industria, la finanza, l’ambiente, la biomedicina, i servizi, etc; offre competenze professionali ad enti pubblici e privati coinvolti in settori differenti. ADAMSS inoltre promuove ed incoraggia, anche in collaborazione con enti pubblici e privati, programmi di formazione nei settori di proprio interesse ed in programma programmi di formazione permanente per ricercatori gia’ impiegati. ADAMSS favorisce lo scambio di informazioni nell’ambito della propria rete internazionale di partner pubblici e privati. Nell’ambito della formazione il Centro collabora con il corso di Laurea Magistrale in Matematica dell’Università di Milano nell’ambito del “The ECMI educational programme in industrial mathematics“. Inoltre ADAMSS collabora con il corso di Dottorato in “Matematica e Statistica per le Scienze Computazionali” dell’Università di Milano. ADAMSS collabora con l’unità di Milano del CIMAB (Centro Interuniversitario per la Matematica Applicata alla Biolgia Medicina e Ambiente), ed è nodo delle reti europee (European Consortium for Mathematics in Industry) e MACSInet (MAthematics, Computing and Simulation for Industry). Le principali unità di ricerca (con i corrispondenti responsabili) del Centro sono le seguenti: Stochastic Models and Statistics for Space-Time Structured Systems (V. Capasso), Scientific Computing and Numerical Modelling (G. Naldi), Neural Networks, Machine Learning (B. Apolloni), Computational Physics and Statistical Mechanics (S. Caracciolo), Business Intelligence and Knowledge Management (D. La Torre), Mathematical and Computational Finance (S. Iacus), Operation Research and Optimization (M. Trubian), Animal Biology: Morphology, Function, and Development (D. Candia), Animal Biology: Eco-physiology, Neuro-etology, and Species Interaction (F. Andrietti), Ecology, and Behaviour Evolution (N. Saino), Ecology and Environmental Remediation (S. Galassi), Cellular Cycle and Genome Stability Control (P. Plevani), Structural Biology and Genome (M. Bolognesi), Computational Chemistry and Modelling (G.F.Tantardini).

Dal punto di vista di editoriale il Centro ADAMSS si avvale anche del BOOK SERIES: THE MIRIAM PROJECT Esculapio Pub. Co. , Bologna.

Kuaternion srl è una start-up innovativa di Ingegneri specializzati nel settore del Posizionamento di alta accuratezza, della Modellazione tridimensionale, del Monitoraggio metrico del territorio e delle infrastrutture, della Gestione di informazioni territoriali e, più in generale, della Geomatica. Il team è composto da Professionisti e Ricercatori attivi nella la comunità scientifica internazionale, in continuo contatto con le più moderne ed avanzate tecnologie. La sfida su cui Kuaternion è stata fondata è quella della ricerca della piu’ elevata accuratezza con strategie originali. Un passo oltre l’esistente, verso il nuovo stato dell’arte.

La società è specializzata in:
3D modeling: realizzazione di modelli tridimensionali di qualsiasi forma e dimensione (da piccoli oggetti ad interi ambienti) con alta accuratezza, a partire da dati acquisiti da range-camera e camere ottiche;
remote sensing: analisi di immagini satellitari ottiche e SAR (Synthetic Aperture Radar) ad alta risoluzione e generazione di modelli digitali del terreno;
fotogrammetria: analisi di immagini finalizzata all’estrazione di informazioni metriche;
posizionamento satellitare: elaborazione ed analisi di dati GNSS (Global Navigation Satellite System) per il posizionamento (terrestre, marino ed aereo) ad elevata accuratezza. Progettazione, realizzazione e customizzazione di sistemi innovativi finalizzati al monitoraggio sismico e strutturale;
GIS (Geographic Information Systems): progettazione e sviluppo di piattaforme GIS personalizzate (desktop, App, cloud) per ogni tipo di impiego.
Kuaternion offre servizi di consulenza, implementazione di algoritmi personalizzati, prodotti software, prodotti hardware e servizi integrati. Vi daremo gli strumenti per misurare e modellare la Vostra realtà.

ORMA software s.a.s. di Urso Giorgio & C.

ORMA sviluppa software di carattere tecnico e scientifico utilizzando competenze e algoritmi sviluppati nell’ambito della ricerca applicati a problemi dell’industria. Il modus operandi della società consiste nel fornire l’analisi di uno specifico problema e nel formare un gruppo di lavoro adeguato alla soluzione individuata.

ORMA è attiva dal 2001, collabora con diverse industrie e università in Italia e all’estero, in particolare dal 2007 si è specializzata nello sviluppo di software in grado di sfruttare la potenza computazionale delle schede grafiche (CUDA). Applicando questa tecnologia sono stati sviluppati molti algoritmi, in via esemplificativa: mesh morphing basato su radial basic functions (incluso in Ansys Mechanical), evolutionary algorithms, ricostruzione di oggetti 3D da riprese multicamera in tempo reale, calibrazione basata su algoritmo genetico, segmentazione di immagini, 3D carving, Lattice Boltzmann, smoothing particle hydrodynamics, particle in cell, simulazione di grandi reti neuronali biologiche, modellazione e analisi di serie storiche, algoritmi ibridi Finite Element / Finite Volume in mezzi porosi.

Le principali competenze matematiche in ambito industriale e applicativo del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università degli Studi di Perugia, sono:
Metodi matematici e numerici e algoritmi per la ricostruzione di immagini con applicazioni in svariati ambiti, tra cui in ingegneria civile (ingegneria sismica, ingegneria del restauro, etc.), in ingegneria energetica (studio dei ponti termici,etc.) in medicina [radiologia, chirurgia non invasiva (endovascolare), etc.] 
Metodi matematici per il supporto alle decisioni: applicazioni di tipo medico, economico e informatico.
Modelli matematici e informatici per la Crittografia e la sicurezza informatica (uso di curve ellittiche, codici correttori di errore, E-democracy, voting, bitcoin, etc.) 
Metodi matematici per lo studio di proteine biologiche e di sintesi
Progettazione e realizzazione di App e Software intelligenti realizzati con tecniche di Artificial Intelligence, Computer Vision, Machine Learning, Evolutionary Computation e Data Mining e applicazioni in ambiente mobile e alla robotica
Studio e realizzazione di applicazioni per la realtà virtuale, realtà aumentata e mixed reality.
Altri settori di competenza: Grid Computing, Cloud Computing e GPGPU Computing (schede grafiche (GPU) per calcoli generici, in particolare crittografici, per aumentare le prestazioni del servizio web ed altri servizi Internet), Open data e open source.

SISSA mathLab, coniuga competenze di analisi numerica e meccanica computazionale, modellistica matematica e numerica, calcolo ad alte prestazioni e modelli di riduzione della complessità computazionale. È un partner di progetti in ambito naval-meccanico e biomedicale, per lo più incentrati sulla modellistica del sistema cardiovascolare umano. L’elemento unificante della ricerca ed expertise del gruppo è la multifisica, in particolare l’interazione tra la meccanica dei fluidi e la meccanica strutturale. Su questo teme riveste una certa rilevanza il tema della micromotilità (ERC AdG MicroMotility). Expertise importante è concentrata nel filone dell’ottimizzazione, controllo ottimale, problemi inversi e design parametrico, così come nell’analisi isogeometrica.

I matematici del DMI dell’Università di Ferrara si occupano di svariati problemi che spaziano in tutti i settori della Matematica. In ambito applicativo le competenze modellistiche più significative riguardano i movimenti collettivi, quali il traffico stradale o pedonale, il riconoscimento di immagini tramite tecniche variazionali, l’ottimizzazione di reti di connessione e il trasporto ottimo. In ambito numerico, i temi più importanti di ricerca riguardano la programmazione non lineare e relativi problemi di controllo, l’ottimizzazione convessa e la regolarizzazione di problemi inversi per la ricostruzione di immagini e compressed sensing, i metodi SVM di apprendimento statistico supervisionato (machine learning), la simulazione di sistemi dinamici complessi mediante automi cellulari, la modellizzazione e simulazione di dati tomografici, la fluidodinamica computazionale, i metodi semi-Lagrangiani per la fisica dei plasmi, metodi impliciti-espliciti per equazioni stiff in gasdinamica, simulazione e controllo su networks, tecniche Monte Carlo, simulazione di modelli biologici. Tra le competenze più prettamente informatiche segnaliamo i metodi automatici per il ragionamento e la deduzione, con applicazioni alle basi di dati, la classificazione e il clustering.

Il DSEAS nasce nel 2013 dalla fusione dei dipartimenti di Scienze Economiche e Aziendali e Scienze Statistiche e Matematiche. Il dipartimento ha come obiettivo principale lo studio dei fenomeni economici, aziendali e finanziari utilizzando metodologie statistiche e matematiche, analisi numeriche e qualitative.

Nel Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Palermo confluisce la gran parte delle attività didattiche e di ricerca dell’Area di Matematica e Informatica dell’Ateneo palermitano. Esso ha raccolto nel 2010 l’eredità del Dipartimento di Matematica ed Applicazioni, istituito immediatamente dopo l’introduzione negli atenei italiani delle strutture dipartimentali. La tradizione matematica a Palermo è di lunga data: fin dalle origini della storia dell’ateneo palermitano (1805) furono aperte posizioni di professore di matematica, anche se la costituzione di una struttura accademica autonoma dei matematici (l’Istituto di Matematica) è più tarda. Il Dipartimento ospita il Circolo Matematico di Palermo (fondato nel 1885) che, per un lungo periodo, è stato un importante punto di riferimento degli studi matematici anche a livello internazionale, e l’Osservatorio astronomico “C. Mineo”. Intorno al 1980 comincia a svilupparsi un’attività di ricerca informatica (sia teorica sia applicativa) che cresce rapidamente, proiettandosi sul piano didattico nell’istituzione di corsi di laurea in Informatica, fino a meritare il riconoscimento della sua specificità nel cambio di denominazione del Dipartimento. Le attività di ricerca del Dipartimento si sviluppano trasversalmente lungo tutta l’Area 01 – Scienze matematiche e informatiche con l’eccezione del settore concorsuale A06 (Ricerca operativa). Per maggiori dettagli relativi all’utilizzo di tecniche matematiche in ambito industriale ed applicativo si veda, ad esempio, qui.

Optimad enginering è una PMI Innovativa e Spin Off del Politecnico di Torino che si occupa di sviluppo e commercializzazione di software per l’analisi, la progettazione e l’ottimizzazione nel campo della fluidodinamica. L’azienda è nata nel 2006 da un gruppo di ricercatori del DIMEAS del Politecnico di Torino e negli anni ha arricchito la propria offerta nella capacità di modellizzare e simulare fenomeni fisici complessi presenti in numerose applicazioni industriali e civili: aerodinamica dei flussi incomprimibili e comprimibili, aeroacustica, interazione fluido-struttura, sistemi multifase, dinamica dei gas rarefatti, meccanismi di trasporto, flussi reagenti. La simulazione numerica è un aspetto chiave del design di prodotto, soprattutto in fase di avamprogetto. Optimad, a partire dalla Computational Fluid Dynamics (CFD) e dalla Computational Geometry , sviluppa e personalizza ambienti software per la simulazione fluidodinamica e l’ottimizzazione di forma con una duplice ambizione: i. fornire uno strumento accessibile e aperto a tutte quelle imprese dei settori metalmeccanico, meccatronico, ICT, energy sensibili al miglioramento del proprio ciclo di progettazione, usufruendo delle risorse messe a disposizione dall’High Performance Computing (HPC); ii. consentire a chi fa innovazione in ambito accademico o in PMI indirizzate alla ricerca, di avere soluzioni software già calibrate sulle esigenze e sulle modalità di impiego dei reparti R&D. L’azienda sostiene fortemente il paradigma dell’Open Innovation come strumento chiave per il trasferimento tecnologico: attraverso collaborazioni con Università e centri di ricerca Europei, consulenza e progetti di apprendistato di alta formazione e ricerca concordati con le aziende, Optimad mette a disposizione il proprio know-how e la propria tecnologia alle imprese che desiderano accostarsi alla fluidodinamica computazionale e al calcolo scientifico.

Il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (DII) è stato istituito nel 2011, dalla fusione del DIBET (Dipartimento di Ingegneria Biomedica, Elettronica e delle Telecomunicazioni) e del DIIGA (Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dell’Automazione). I settori di ricerca di interesse del DII comprendono Ottimizzazione Discreta e Programmazione Matematica, Intelligenza Artificiale e Sistemi Operativi in Tempo Reale, Automazione, Bio-ingegneria, Teoria dei Circuiti, Intelligenza Computazionale, Misure Elettriche ed Elettroniche, Elettromagnetismo, Elettronica, Nanoelettronica, Ottica e Fotonica, Robotica e Meccatronica, Elaborazione dei Segnali, Ingegneria del Software, Teoria dei Sistemi e dei Controlli, Tecnologie dell’Impresa, Telecomunicazioni e Economia Applicata. Il Dipartimento è strutturato in una serie di gruppi di ricerca che hanno interessi scientifici omogenei. La ricerca è supportata da diversi laboratori e strutture informatiche. La maggior parte dei ricercatori ha collaborazioni con altre università , agenzie ed istituti, e partecipa a programmi di ricerca nazionali ed internazionali. Particolare attenzione è dedicata al trasferimento tecnologico verso le imprese pubbliche e private, e alla collaborazione con il contesto locale, sociale ed economico.

Nell’ambito della matematica applicata, il Dipartimento di Matematica e Fisica “E. De Giorgi” dell’Università del Salento ha al proprio attivo varie esperienze di collaborazioni interdisciplinari, in cui ha messo a disposizione le proprie competenze di carattere analitico, numerico e informatico. Alcuni ambiti in cui tali attività si sono espletate sono:
– sviluppo e analisi di tecniche numeriche per l’approssimazione di modelli matematici per problemi di biomeccanica ad elasticità non-lineare (deformazione di materiali rubber-like e fibro-rinforzati, dinamica del DNA, studio della temperatura dell’asfalto) e di elettrochimica (corrosione, durabilità di batterie e fuel cells, formazione di pattern nella crescita di metalli su superfici);
– modellizzazione statistica multivariata di variabili non indipendenti per la gestione del rischio ambientale e la programmazione di strategie di mitigazione di fenomeni naturali estremi (dimensionamento di strutture protettive delle coste marine, gestione di eventi siccitosi e di piena di bacini fluviali di rilevante impatto economico);
– formulazione e studio di modelli costitutivi per materiali complessi come film elastici confinati o membrane biologiche, cristalli liquidi, mezzi continui con microstruttura;
– progettazione, analisi e sviluppo di Reti di Sensori e piattaforme IoT, per ambienti smart (cities, industrial, etc).

Nella tradizione del Dipartimento di Matematica “F. Casorati” viene seguito un approccio interdisciplinare in cui i risultati astratti si allacciano alle loro applicazioni in un dialogo che coinvolge anche molte collaborazioni in ambito ingegneristico e computazionale. Fra i temi di ricerca di interesse applicativo vi sono:
– Analisi Matematica e Applicazioni: i problemi a frontiera libera, le transizioni di fase, la meccanica (elasticità non-lineare, plasticità, danneggiamento e frattura), i cristalli liquidi, i polimeri, le membrane cellulari e l’elettrocardiologia.
– Calcolo scientifico, metodi numerici e applicazioni: la meccanica dei solidi, la fluido meccanica, l’interazione fluido-struttura, l’elettromagnetismo e l’elettrocardiologia computazionale.
– Didattica: l’apprendimento cooperativo come modello per l’insegnamento-apprendimento e lo studio dei processi cognitivi di natura argomentativa coinvolti nelle attività di comunicazione, discussione, argomentazione, etc.
– Modelli matematici per la materia condensata. 
– Modelli e metodi di ottimizzazione: analisi, modellizzazione, e risoluzione di problemi di ottimizzazione lineare e non lineare nell’ambito dei problemi di trasporto, logistica primaria e secondaria, schedulazione del personale, schedulazione e pianificazione della produzione. Sviluppo di algoritmi di ottimizzazione esatti e euristici.
– Probabilità e Statistica: Equazioni differenziali stocastiche e modelli probabilistici con applicazioni alla biologia e all’economia (processi aleatori per lo studio della distribuzione del reddito, processi aleatori per lo studio del trasferimento orizzontale di geni, modelli aleatori di crescita cellulare).

Il Dipartimento di Matematica e Applicazioni è intitolato al grande matematico napoletano Renato Caccioppoli. E’ attualmente composto da più di 100 studiosi i cui temi di ricerca ricoprono ampiamente i principali settori della matematica tra cui: Algebra, Analisi, Fisica Matematica, Geometria, Calcolo Scientifico e Analisi Numerica, Storia della Matematica, Didattica della Matematica. Il Dipartimento vanta una grande considerazione, di livello internazionale, consolidata anche da una indiscussa capacità di attrarre finanziamenti. Dal 2008 ad oggi 4 ricercatori del dipartimento si sono aggiudicati in qualità di Principal Investigator un prestigioso finanziamento ERC. Ogni anno abbiamo visitatori stranieri a breve e lungo termine che contribuiscono ad accrescere l’attività del dipartimento e rafforzano le relazioni con le Università straniere. Il dipartimento è molto attivo nella formazione di giovani studiosi. Oltre al corso di studi in Matematica, presso il Dipartimento è attivato il corso di Dottorato in Scienze Matematiche e Informatiche (www.matematica.unina.it/it/didattica/dottorato.html).
Il Dipartimento inoltre, allo scopo di promuovere la ricerca scientifica e l’alta formazione nelle discipline matematiche, collabora con l’Istituto Nazionale di Alta Matematica “Francesco Severi” e ne ospita una Sezione.